Il lungo viaggio dell’inchiostro flessografico

 

Le attività di formazione di Atif proseguono, dopo l’introduzione generale al processo flessografico, con una analisi dettagliata delle caratteristiche e delle variabilità dei componenti e dei materiali che giocano un ruolo fondamentale nel gruppo stampa e determinano la qualità del prodotto stampato in flessografia.

Per fare questo si percorre idealmente il tragitto che l’inchiostro compie all’interno della macchina da stampa, analizzando i fenomeni che contribuiscono al trasferimento e alla qualità della stampa, fino ad arrivare al residuo secco sul supporto.

Come nel corso introduttivo, vengono considerate tutte le declinazioni del processo di stampa flessografico: le diverse merceologie di prodotto, dal film flessibile, al cartone ondulato, etichette, carta e cartoncino.

L’inchiostro viene trattato nelle varie composizioni, strutture e formulazioni, con esempi pratici riguardo i controlli a lato macchina.

L’anilox, il cuore del sistema flessografico, viene analizzato per comprendere come il volume, la lineatura e la geometria di incisione influiscono sull’efficienza del trasferimento di inchiostro, considerando anche le tecnologie di incisione più attuali. Si affrontano pratiche sessioni di diagnostica per immagini per capire come affrontare eventuali criticità nel processo di stampa e come ottimizzare l’inventario dei rulli anilox in dotazione alla macchina.

Passando dalla racla si arriva al cliché e alle caratteristiche in relazione alle specifiche dell’anilox e alle tecnologie più attuali (flat-top) di preparazione delle matrici flexo.

La stampa avviene grazie a un contatto e alla pressione tra le superfici, e quindi si dedica attenzione alla parte meccanica del gruppo stampa e al sistema di montaggio della matrice con biadesivi comprimibili.

Infine si arriva al supporto e alle caratteristiche che garantiscono il corretto ancoraggio dell’inchiostro.

Questo corso di formazione avanzato, della durata di un giorno, è indirizzato soprattutto agli operatori di stampa flessografica, ma con aree d’interesse anche per gli operatori di prestampa e formatura per avere una comprensione più chiara dei fenomeni che influenzano la qualità di stampa in flessografia.

 

atif_corso_1_componenti